Roverella
ROVERELLA (Quercus Pubescens Willd.)
Roverella

La roverella è una delle querce più diffuse nel nostro paese fino in Calabria, Sicilia e Sardegna, dove forma boschi puri molto estesi.

Si trova anche associata con cerri, carpini neri, aceri e ornielli a formare boscaglie che rappresentano una zona di transizione tra la fascia mediterranea e quella sub mediterranea.

Albero alto fino a 20-25 m. con fusto breve e contorto a rami sinuosi, portamento espanso e chioma irregolare.

La corteccia dapprima grigia, diviene bruno-scura a maturità. Ha foglie caduche e lobate in modo irregolare.

Le ghiande hanno forma ovoidale e sono in parte protette da una cupola formata da piccole squame, riunite in gruppi di 2-4, sorretti da un brevissimo peduncolo.

Vegeta bene su tutti i tipi di terreno, anche su quelli di natura calcareo-argillosa, secchi e rocciosi.

Pianta con ottima vocazione tartufigena, capace di produrre tutte le specie di tartufi.

È la specie simbionte più usata per produrre piantine tartufigene.

Share by: